alta-norvegia-museo-incisioni

Se passate per il Finnmark, la contea più a nord della Norvegia, vietato non fare un salto ad Alta, la città dell’aurora boreale.

Alta è famosa tra l’altro anche per il suo museo delle pitture rupestri, dichiarate Patrimonio dell’Umanità nel 1985. Detto così vi sembra noioso? Allora continuate a leggere, e vedrete che al museo di Alta, per chi ama la natura, non c’è affatto da annoiarsi!

  • Come raggiungere il museo

Il museo si trova circa 4km a sud di Alta, nel paese di Hjemmeluft, ed é raggiungibile con una piacevole passeggiata sulla pista ciclabile a fianco della E6 che, nonostante sia la strada principale della Norvegia, é molto poco trafficata e percorsa per lo più da ciclisti nella loro impresa verso Capo Nord. Se Capo Nord é anche la vostra destinazione finale, inizierete qui a respirare l’aria dell’avventura! Se vi va, date un’occhiata ai post che ho scritto sul mio viaggio zaino in spalla on the road a Capo Nord.

Se non volete farvela a piedi, il museo é ben servito dai bus che partono dal centro di Alta (leggi il paragrafo precedente per individuare la fermata Alta Sentrum). Il bus é il 140, che parte all’incirca ogni quarto d’ora e impiega meno di 10 minuti per raggiungere il museo. Il bus per il ritorno parte ogni ora e 7 minuti alla stessa fermata dell’andata, davanti all’entrata del museo. Per info sui bus in Norvegia, visita 177nordland.no.

alta-norvegia-museo-pitture-rosse-renne
  • Che cosa troverai

Nella hall del museo di Alta troverai la reception, un bar ristorante con terrazza sul fiordo (la mia passione!) e un negozio di souvenir niente male.

É possibile partecipare a un tour guidato, o in alternativa visitare in autonomia una parte o l’intero percorso lungo il fiordo. Col pagamento del biglietto viene fornita la guida cartacea oppure a pagamento l’audioguida, che contiene alcune informazioni aggiuntive. La guida é fondamentale per identificare e comprendere la storia dei graffiti, scolpiti nella pietra tra i silenziosi boschi di betulle che scendono degradando verso il fiordo.

cosa-vedere-alta-norvegia-museo-betulla

Per mantenere intatto e autentico il paesaggio, non è stata messa nessuna barriera a delimitare l’area del museo, perciò é importante indossare sempre l’adesivo che vi viene consegnato all’entrata, per certificare il pagamento del biglietto.

I 2 percorsi possibili sono:

  • Percorso delle incisioni pitturate, che si estende per 1,2km a ovest del museo. Queste incisioni, appena scoperte, negli anni Settanta, sono state dipinte di rosso per renderle più visibili.
  • Percorso delle incisioni non pitturate, che si estende per 3km a est del museo. Sono le incisioni più difficili da vedere perché sono state lasciate come erano al momento della scoperta. Andare a caccia di incisioni qui diventa una vera e propria avventura!

I 2 percorsi sono uniti tra loro al centro, attraverso due passerelle che permettono di ritornare su alla hall. Questa infatti si trova in una posizione soprelevata, mentre i blocchi rocciosi discendono più o meno dolcemente verso il mare. Le incisioni che si trovano più in alto sono le più antiche, che si sono sollevate a seguito dell’innalzamento delle terre avvenuto nell’ultimo periodo glaciale; invece quelle più recenti si trovano nella parte inferiore, intorno alla baia.

  • Oltre alle incisioni c’è di più!

La visita, oltre che per l’inestimabile patrimonio storico, vale la pena per la pace che si respira e per il panorama sul fiordo, che diventa ancora migliore nella seconda parte del percorso, una volta superata la baia dove é stato ricreato un accampamento sami.

alta-norvegia-percorso-museo
aeroporto-capo-nord-alta-museo
alta-norvegia-museo-picnic
  • Un assaggio di… cultura sami

Verso mezzogiorno, intorno all’accampamento sami che si trova all’incirca a metà del percorso, inizia la festa: viene aperto il bar per gli spuntini all’interno del lavvu, la tradizionale tenda dell’accampamento, e ci si siede tutti intorno al fuoco, a raccontare le antiche leggende delle foreste e ad ascoltare i canti della tradizione.

Ok, il tutto é ben poco autentico e piuttosto turistico, ma rimane comunque un modo originale e divertente per comprendere meglio il luogo in cui ci si trova.

alta-norvegia-museo-accampamento-sami
alta-norvegia-museo-percorso-betulle

In estate il museo é aperto tutti i giorni, compresi sabato e domenica, dalle 8 alle 20. Per gli orari completi visita il sito del museo altamuseum.no.

Se stai pensando di trascorrere un weekend a Alta o dintorni, dai un’occhiata a questo articolo in cui ho scritto di 5 cose da vedere a Alta.

E tu, hai visitato il museo? Che cosa ne pensi?