cosa-vedere-a-new-york

New York è la città in cui, appena arrivi, ti senti immerso in un mondo di nuove opportunità da cogliere al volo. Ma, oltre le mete più tradizionali, che cosa vedere a New York, nella città più cool del mondo? Quali sono gli angoli nascosti da vedere, le cose alternative da fare e i posti insoliti in cui vivere lo spirito più autentico della Grande Mela?

Di seguito trovate le cose insolite da fare New York per costruire un itinerario alternativo fai da te.

Cosa fare a New York: entrare in una biblioteca indipendente

Nella lista dei posti insoliti a New York, ci sono sicuramente le sue biblioteche. Dalle più grandi alle più piccole, da quelle antiche, alle ipermoderne a quelle più hipster, le biblioteche di New York sono sicuramente tra le cose da vedere. Luoghi prediletti dai boolovers, offrono angoli nascosti e misteriosi in cui perdersi nel profumo dei libri o ampie sale luminose in cui a coltivare lettura e cultura sono soprattutto i giovani.
Entrarci anche solo per respirare le fragranze che si sprigionano dalle pagine é una cosa da fare almeno una volta durante il soggiorno a New York.

cose-insolite-new-york-libreria

La mia biblioteca preferita a New York

Le biblioteche a New York sono molto numerose, ma devo dire che la mia preferita finora è la McNally Jackson al numero 52 di Prince street, a Nolita. Mi ha convinta a non lasciarmene scappare nemmeno una: riuscirò a visitarle tutte? Dall’inizio del 2018, è stato aperto anche un nuovo store McNally Jackson, a Williamsburg, quello mi manca! Gli amanti della lettura avranno un bel da fare per districarsi tra i titoli disseminati tra le corsie e sui banchi, ma soprattutto per decidersi a uscire!

Potranno indugiare ancora un po’ con la scusa di gustarsi un ottimo scone al fornitissimo bar della libreria, che sorge proprio in mezzo agli scaffali e alle scrivanie. Lo sfondo ai tavoli del bar è costituito da una parete di pagine ingiallite e come soffito c’è una serie di pesanti tomi appesi… non male, eh?!

Per saperne di più, vi rimando al loro sito.

cose-particolari-new-york-uomo-legge

Cose insolite da fare a New York: passeggiare in un parco soprelevato

In un itinerario alternativo a New York, includete sicuramente la High Line. Quante città al mondo invidiano alla Grande Mela questo posto insolito e particolare? Forse tutte!
Allestita dove fino al 1980 correva un treno merci soprelevato, questo parco cittadino é in grado di cogliere l’attenzione di chiunque si ritrovi nelle sue vicinanze: chi passeggiando al suo interno sorvolando case ed edifici, chi vedendolo dal basso passare sopra le strade trafficate di Manhattan. Riassume in sé molti dei contrasti della Grande Mela in poco più di 2 chilometri.

Da dove partire per visitare l’High Line di New York? Dal contemporaneo Jacob Javits Center procedendo verso sud, oppure da Gansevoort street, salendo le scale all’incrocio con Washington street e continuando verso nord. A quest’ultimo incrocio, troverete lo Standard, uno dei beergarden più famosi del Meatpacking District. Ma, rimanendo sobri, partiamo da Jacob Javits Center: percorrete l’undicesima strada verso sud fino all’incrocio con la trentaquattresima, svoltate a destra su quest’ultima e troverete il cartello esplicativo che segnala l’entrata del parco.

Catturati dal paesaggio eccezionale e persi nella contemplazione delle opere d’arte e del giardino spontaneo, ci si dimentica quasi di passeggiare a 9 metri dal suolo

Che cosa vedere sull’High Line?

  • Il primo tratto, in località Rail Yards, con ha un tracciato molto semplice, con pochi fronzoli, e una vista spettacolare sull’Hudson e sul New Jersey.
  • I surreali contrasti che subentrano dalla trentaquattresima in poi, dove il verde dei giardini spontanei strizza l’occhio ai grattacieli ultramoderni e urta, più o meno accidentalmente, le vecchie case in mattoni rossi del Meatpacking District, l’antico quartiere dei mattatoi.
  • Le persone: chi corre in tenuta sportiva, chi porta a spasso i bambini, chi fotografa o beve il suo caffè americano in un bicchierone take-away. Un ragazzo e una ragazza mangiano alghe disidratate seduti su una panchina al sole.
cose-particolari-new-york-high-line
cose-uniche-new-york-high-line
cose-particolari-new-york-high-line-girl
  • Gli scorci sul West Side: appaiono all’orizzonte anche edifici che hanno fatto la storia della città come l’osservatorio dell’Empire.
  • La gradinata che degrada verso il basso e termina in un’inverosimile vetrina sulle trafficate strade sottostanti
  • I portici del grande Chelsea Market, dove rilassarsi sulle sdraio in legno osservando i battelli che tracciano le loro scie nel fiume.
cose-particolari-new-york-high-line-relax
  • Le opere d’arte contemporanee esposte, a me ad esempio ha colpito il visionario L’Avalée des avalés del canadese Jon Rafman.

Per saperne di più sulla High Line, visita il sito di Friends of the High Line, l’organizzazione non profit a cui appartiene l’idea della sua costruzione e che tuttora si occupa di preservare e mantenere in salute questo parco.

cose-strane-new-york-artist
cose-particolari-fare-new-york-high-line

New York alternativa: visita a un vecchio luna park

new-york-coney-island-tickets

In cerca di posti insoliti a New York? Quella che vi sto per rivelare è una location immersa nel mistero che vi farà rimanere a bocca aperta. Il viaggio per arrivarci é abbastanza lungo, ma di sicuro non ve ne pentirete: tra le cose alternative da fare a New York, Coney Island lascerà il segno! Prendete la metro arancio o gialla in direzione Brooklyn – Coney Island e continuate fino al capolinea, alla fermata Coney Island – Stillwell Av. A seconda della vostra stazione di partenza, impiegherete dai 40 minuti all’ora per arrivare al punto più meridionale del borough di Brooklyn.

Uscite su Stillwell Av. dirigendovi verso sinistra, cioè verso sud. Solo pochi passi e al primo incrocio si trova il celeberrimo Nathan’s Famous, il regno degli hot dog e dei telefilm americani! Ogni anno, il 4 luglio, qui si celebra il pittoresco contest dei mangiatori di hot dog, e un enorme tabellone grande quanto un’intera parete celebra le gesta dei suoi eroi.

Il tour nella New York alternativa procede sempre dritto fino al Luna Park da cui hanno preso il loro nome tutti i luna park del mondo, impregnato di storia e di mistero. Molti famosi film sono stati girati qui e ancora oggi d’estate il Luna Park richiama giovani e famiglie che vogliono godere di una boccata d’aria di mare fuori dal caos di New York.

new-york-coney-island-lunapark-clown

Il parco si affaccia su un lungomare di calde assi in legno, sulle quali vengono a passeggiare orde di gabbiani noncuranti, dopo che hanno sorvolato le gelide acque dell’oceano. Le placide onde accarezzano il bagnasciuga della grande spiaggia color avorio.

new-york-coney-island-beach

Un itinerario insolito a New York che mette d’accordo grandi e piccoli potrebbe passare, oltre che per il Luna Park, anche per l’acquario di Coney Island, famoso per i suoi leoni marini. A Coney Island sembra davvero di fare un passo indietro nel tempo, sul set di un telefilm americano del secolo scorso, perdendosi tra i sorrisi ambigui di un clown e la brezza dell’oceano, e dimenticando per qualche ora il caos di Manhattan.

Per saperne di più, vi rimando al sito del Luna Park.

Cosa vedere a New York: Central Park in autunno

Potevano mancare nella lista delle cose da vedere a New York il rosso di Strawberry Fields, il giallo del Mall, i riflessi del Bow Bridge e gli immensi tronchi di The Ramble? Vi dico la verità: qui correte il rischio di aver bisogno di una memoria aggiuntiva per la vostra reflex.

cose-fare-new-york-central-park-bow-bridge
cose-fare-new-york-central-park-mall

In ogni film ambientato a New York che si rispetti c’è almeno una scena girata a Central Park, perciò non perdete l’occasione di sentirvi sul set. Molte volte, spaventati dalle cattive previsioni o dalla ressa della Maratona di New York, che si svolge la prima domenica di novembre, i turisti evitano l’autunno inoltrato, ma io penso che questo luogo dia il meglio di sé proprio sotto i colori caldi e l’atmosfera di silenzioso dormiveglia di novembre.

Perdetevi tra gli scoiattoli che gironzolano indisturbati, fate colazione alla Boathouse che dà sulle placide acque del lago, concedetevi uno sguardo al misterioso Dakota Building addossato al lato ovest, rispolverate una fiaba del passato al teatro dei burattini dello Swedish Cottage, osservate il curioso Belvedere Castle, cercate le statue nascoste a Central Park di Cristoforo Colombo, Hans Christian Andersen, del cane Balto, di Alice nel Paese delle Meraviglie e tanti altri.

Forse non si può annoverare tra i luoghi insoliti da visitare a New York, perché chiunque capiti in città va a farci un salto, ma visitarlo nei particolari, prendendosi tutto il tempo necessario, tra le incredibili sfumature delle chiome autunnali e le scoperte nei meandri più nascosti, bè, quello è un lusso che spetta solo a pochi, quelli che fanno della curiosità la guida principale del loro viaggio.

cose-fare-new-york-central-park-bethesda
cose-fare-new-york-central-park-walking
cose-fare-new-york-central-park-reflections

New York, cose insolite da fare: girare tra le bancarelle di un mercato alimentare… anzi tutti!

A mio parere, i Farmers Market di New York rientrano sicuramente nella lista delle cose migliori da fare a New York. Vi consiglio di armarvi di un vero e proprio calendario settimanale per perdervene il meno possibile:

  • martedi, giovedì e sabato il Brooklyn Borough Hall,
  • il martedì il Bronx Borough Hall e quello del Poe Park,
  • il mercoledì, a Tribeca oppure, nel Midtown, il Dag Hammarskjold,
  • il sabato avrete l’imbarazzo della scelta: si svolge infatti il più grande della città in Union Square, ma anche il Grand Army Plaza Greenmarket, secondo solo a quello di Union Square, oppure ad esempio quello alternativo di Fort Greene Park.
  • La domenica quello intorno al Museo di Storia Naturale o quello ai Carroll Gardens.
  • Tutti i giorni a Chinatown, dove non si tratta di un vero e proprio mercato ma di venditori ambulanti dislocati lungo Canal Street e nelle vie limitrofe del quartiere. E’ il vostro posto se cercate la migliore frutta esotica in città.

Questi sono solamente alcuni dei Farmers Markets che ho visitato (e assaggiato!), e definirli mercatini é davvero riduttivo. Vi convinceranno che non c’è niente di più sbagliato del luogo comune secondo il quale mangiare sano e naturale a New York sia impossibile.

cose-particolari-new-york-market
cose-particolari-new-york-chinatown
cose-particolari-new-york-market-honey
cose-particolari-new-york-union-square
cose-particolari-new-york-market-union-square
cose-particolari-new-york-union-square-market

E secondo voi? Quali sono le cose da vedere assolutamente a New York? E le esperienze imperdibili da fare? Parliamone nei commenti!

Ti potrebbe interessare anche:

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Summary
Cosa vedere a New York: cose insolite e alternative
Article Name
Cosa vedere a New York: cose insolite e alternative
Metadescription
Cosa vedere a New York: 5 cose insolite e alternative per un tour fuori dagli schemi
Author
Publisher Name
Getgoingirl
Publisher Logo

Also available in: enEnglish