cosa-mettere-nello-zaino-viaggio

Che cosa mettere nello zaino da viaggio per un’escursione o un trekking di più giorni? Non é un segreto che nello zaino del perfetto backpacker c’é… il meno possibile! Se provi lo zaino da viaggio prima di partire per il trekking, ti sembrerà senza dubbio leggero, ma dopo qualche ora di cammino con 15-20 kg sulle spalle non tarderai poi tanto a cambiare idea.

Siccome mi riduco sempre all’ultimo a preparare lo zaino per il viaggio, ho provato a semplificare tutto in punti per velocizzare la preparazione e non lasciare a casa niente di fondamentale. E ora… zaino in spalla e via! Cosa portare?

Cosa mettere nello zaino: è fondamentale partire dalla base…

  • Scarpe da trekking. Trascorrerai la maggior parte del tuo tempo camminando, perciò le scarpe da trekking saranno la cosa più importante da mettere nello zaino da viaggio e non dimenticare. Nel seguente articolo trovi qualche info in più se vuoi sapere quali scarpe da trekking portare in un viaggio zaino in spalla e quali caratteristiche considerare prima di acquistarle.
  • Calze da trekking. E’ inutile portare nello zaino da viaggio un paio di scarponi perfetti e super-tecnici e indossare calze non adatte. Scegli calze sportive, senza cuciture invasive, non troppo pesanti, e portane uno o due paia in più, non si sa mai. Provale prima, vedi che siano della giusta misura, che non creino pieghe, che calzino bene con gli scarponi da trekking.
  • Cerotti per vesciche. Ognuno di voi conosce i suoi punti deboli, i miei sono i piedi, che per un backpacker non è il massimo, ne sono consapevole. Per questo nel mio zaino da trekking non mancano mai i miei cerotti preferiti; ma anche chi ha i piedi più robusti non dovrebbe mai lasciarli a casa.
cosa-mettere-zaino-viaggio-bretagna-pescatore

Che cosa mettere nello zaino da trekking per coprirsi

  • Maglie, magliette, canotte, ecc. Una al giorno è necessaria se non si prevede uno stop intermedio a una lavanderia a gettoni. Dai un’occhiata al clima e alle temperature per adeguare la lunghezza delle maniche, ma… sii sempre pronto all’impossibile! Io di solito metto nello zaino quelle in tessuto tecnico, che asciugano molto velocemente. Non lascio mai a casa una maglia termica, che spesso nelle giornate ventose può fare la differenza. Se pensi di stare in giro per tanto tempo, ovviamente dovrai prevedere almeno un lavaggio intermedio. Cerca di capire se è possibile utilizzare un’asciugatrice o se ti servirà anche un filo per stendere i panni.
  • Pantaloni. Se devi stare sul leggero, 2 paia a settimana possono bastare. Considera previsioni del tempo e tipologia di sentiero: sterrato? nel bosco? possibilità di arbusti e rovi? Opta per i lunghi. E non dimenticare che il modo in cui ti vesti deve essere adeguato non solo al meteo e alla temperatura, ma anche alla cultura del luogo in cui stai andando.
  • Cose pesanti. 2 felpe, 2 pile, 1 giacca più pesante, 1 antivento leggero, 1 poncho (= mantella impermeabile che copre da capo a piedi + lo zaino!) per un viaggio zaino in spalla di una settimana o 10 giorni. Dipende sempre dalla tua destinazione, se vai al caldo potrebbero non servirti, però cerca sempre di essere preparato a difenderti dalla pioggia e non lasciare a casa un poncho lungo fino ai piedi che copra te e lo zaino. Il poncho può tornare molto utile anche per un picnic improvvisato su un terreno sporco o bagnato, ci hai mai pensato?
cosa-mettere-zaino-viaggio-islanda

Vuoi sapere come ho iniziato a viaggiare?


Che cosa mettere nello zaino: gli accessori da non lasciare a casa

  • Scaldacollo. Spesso sottovalutato, è un vero jolly: copre collo, bocca, orecchie, testa e qualsiasi altra parte del corpo.  Ti consiglio di metterne nello zaino almeno 2, uno per il collo e uno per le orecchie. Poi, a seconda della destinazione, puoi osare varianti più o meno pesanti. Per i posti più freddi, si può valutare anche un passamontagna che copra tutto il viso, naso compreso, lasciando scoperti solamente gli occhi.
  • Cappello. Leggero, che ripari dal sole, per le destinazioni calde. Più pesante, antivento e impermeabile per quelle più fredde. L’abbinata scaldacollo + cappello impermeabile mi ha salvato ripetutamente la vita. Se si preferisce, per il freddo si può pensare anche di mettere nello zaino una cuffia, a patto che stia bella ferma e risulti comoda da indossare tutto il giorno e da lavare in caso di necessità.
  • Guanti. Da mettere nello zaino se vi spostate in direzioni poli, possibilmente touch in modo da non doverli togliere ogni volta che volete scattare una foto o comunque usare il telefono. In caso di climi particolarmente freddi, le muffole sono migliori per trasmettere il calore tra le dita e conservarlo..

E non è finita qui, nel prossimo articolo vi parlerò di che cosa portare in un viaggio zaino in spalla. Di tutti gli oggetti a cui non avevi pensato ma che ti cambieranno la vita. Perciò non indugiamo oltre e procediamo!

Ti potrebbe interessare anche:

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Summary
Che cosa mettere nello zaino? La lista definitiva del perfetto backpacker
Article Name
Che cosa mettere nello zaino? La lista definitiva del perfetto backpacker
Metadescription
Che cosa mettere nello zaino da viaggio per un trekking di più giorni
Author
Publisher Name
Getgoingirl
Publisher Logo

Also available in: enEnglish